Comunità Rurali, Identità di Gruppo ed Arti Marziali: le Basi Sociali del Meihuaquan – Risultati e Discussione: La Rinascita del Meihuaquan

Traduzione di “Rural Community, Group Identity and Martial Arts: Social Foundation of Meihuaquan” di Zhang Guodong, Thomas A. Green, Carlos Gutiérrez-García in “IDO MOVEMENT FOR CULTURE. Journal of Martial Arts Anthropology”, Vol. 16, no. 1 (2016), pp. 18–29

Traduzione di Storti Enrico

Segue daRisultati e discussione – La vitalità del Meihuaquan

La Rinascita del Meihuaquan

Molti commentatori fecero eco ai sentimenti del giornalista Feng: “le nostre culture tradizionali si stanno rarefacendo” [Feng 2005]. Agli inizi del ventunesimo secolo, il governo Cinese si rese conto del problema ed ha avviato alcune misure protettive. Per esempio, il progetto di “Protezione della Cultura Etnica e Popolare” fu avviato nel 2002, e la Cina entrò nella “Convenzione per la Salvaguardia dell’ Eredità Culturale Intangibile” dell’UNESCO (Organizzazione per i programmi Edutivi, Scientifici e Culturali della Nazioni Unite) nel 2004. in questo contesto Meihuaquan, Taijiquan e Shaolinquan sono nella lista degli elementi di Eredità Culturale Intangibile redatto dal Consiglio di Stato Cinese [Notifica del Consiglio di Stato che ha annunciato il primo elenco di beni culturali intangibili 2006].

Logo delle eredità culturali intangibili Cinesi

La validazione del governo infiammò la passione delle persone a recuperare nuovamente le loro arti. Le nostre ricerche iniziali confermano che il Meihuaquan ha goduto un risveglio a seguito della sua inclusione nella lista degli elementi di Eredità Culturali Intangibili. Le attuali politiche benevoli delle agenzie ufficiali Cinesi rappresentano un marcato contrasto in confronto alle precedenti priorità. Per esempio, le nostre interviste hanno mostrato che il Meihuaquan persistette come pratica clandestina durante la Rivoluzione Culturale che marchiava le arti marziali vernacolari, assieme alle altre pratiche culturali tradizionali, come vestigia del feudalesimo e ne faceva bersaglio di estinzione. Chiaramente, dal 2006 l’ambiente politico ha alimentato la sopravvivenza e lo sviluppo di Meihuaquan.

Ora, il Meihuaquan sta godendo di rivitalizzazione. Per esempio, l’ammontare delle attività di Liangquan nel villaggio Houma nei passati cinque anni è raddoppiato rispetto a dieci anni or sono. Molti luoghi di pugilato utilizzati dal Meihuaquan sono stati ricostruiti, e le attività di Liangquan sono state recuperate in qualità di attività delle feste. Le organizzazioni ed i discepoli in diversi posti rafforzano le loro comunicazioni istituendo iniziative, interviste, SNS (Servizi di Rete Sociale), ed anche salotti accademici. Per esempio, Cao Guangchao, un giovane maestro in Dingtao di Heze ha creato un sito internet chiamato “Heze Meihuaquan” [http://www.hzmhq.com/] in 2009 con l’obiettivo di documentare lo stile Meihuaquan sopravvissuto in Heze e di comunicare con le organizzazioni di Meihuaquan in altre regioni. La costruzione dedicata all’antenato Zou in Houma che è alta 32 metri e con una base di 6563.75 metri è stata edificata tramite le donazioni dei pugili Mei nel 2014. Inoltre, in molti luoghi, come ad esempio Pingxiang e Guangzong in Hebei and Heze in Shandong, hanno iniziato negli ultimi anni a programmare di insegnare il Meihuaquan nelle scuole elementari per diffondere l’arte alle giovani generazioni.

Riassumendo, la nostra ricerca ha mostrato che la storia del Meihuaquan, sebbene ininterrotta, ha avuto parecchie crisi e periodi di forte rinascita. Oggigiorno sta godendo di una di queste rinascite grazie al supporto di istituzioni e residenti locali. Per le sezioni successive noi ci focalizzeremo sulla relazione tra Meihuaquan e popolazione locale per trovare la sua radice sociale.

Per pubblicare questa traduzione abbiamo chiesto ed ottenuto l’autorizzazione da parte degli autori ( Zhang Guodong, Thomas A. Green, Carlos Gutierrez-Garcia) ed al Prof. Dr Wojciech J. Cynarski della rivista “Ido Movement for Culture. Journal of Martial Arts Anthropology”. Ringraziamo sentitamente soprattutto per la qualità del lavoro svolto.  Potete leggere l’originale inhttp://www.imcjournal.com/index.php/en/volume-xvi-2016/contents-number-1/503-rural-community-group-identity-and-martial-arts-social-foundation-of-meihuaquan.

Indice delle parti dell’articolo

Risultati e Discussione – La vitalità del Meihuaquan

Risultati e Discussione – La Rinascita del Meihuaquan

Risultati e Discussione – Il Meihuanquan come mezzo per incrementare la vita personale, sociale e spirituale

Risultati e Discussione – La Partecipazione Femminile

Risultati e Discussione – Eredità intergenerazionale

Risultati e Discussione – Consapevolezza Culturale dei Giovani Istruiti

Conclusioni

Riferimenti Bibliografici

Note

Appendice: Le 41 domande del Questionario Eredità del Meihuaquan (MHQ)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...