Baijiazhi meihuaquan 白家支梅花拳

Di Storti Enrico

potete leggere l’originale in pdf in http://www.meihuaquan.it/mhz/Baijiazhi%20meihuaquan.pdf

per approfondimenti sono stati pubblicati una serie di articoli sulla rivista New Martial Hero Europe

魏玉喜 Wèi Yùxǐ ed alcuni allievi

Il Baijiazhi, come abbiamo visto nella ricerca a proposito di Bai Jindou, è il risultato di una riunione di praticanti di rami differenti di Meihuaquan, in una restaurazione avvenuta a seguito di calamità che colpirono nel 1800 i praticanti di questo stile presenti nell’area di Caozhou (oggi Heze). Anche per questo motivo convivono sotto la stessa denominazione esponenti del Meihuaquan che praticano Strutture (Jiazi) differenti, tra cui spiccano Laojia e Sanlujia , riverendo tutti Bai Jindou.
Un sito della città di Heze[1] spiega che questo pugilato ha numerosi Taolu, ricchi contenuti, ed in primo luogo i Duilian ricoprono il ruolo principale; il “Jiazi” è l’inizio dello studio dei fondamentali e comprende Meihuaquan Jia, Sanlujia e Huajia  [2]; I taolu di armi comprendono Meihuaqiang, Meihuadao, Meihuajian, ecc. Le caratteristiche di questo stile sono: il movimento si dispiega elegante e composto; l’inflessibile ed il morbido interagiscono mutuamente (Gang Rou Xiang Ji); esso è veloce e audace; attacca e difende in modo omogeneo,ha molti passi circolari e molte azioni al suolo.
Nonostante siamo in contatto con membri del Baijiazhi che praticano Sanlujia ed abbiamo praticato con loro, noi abbiamo molte più conoscenze nella Laojia. Il ramo della Famiglia Bai del Pugilato del Fiore di Prugno che ha come esercizio principale una struttura (Jiazi) denominata Meihuaquan Laojia 梅花拳老架(Struttura antica del pugilato del Fiore di prugno) è conosciuta in Italia come “cinque Shaolin” ed a Taiwan come Meihuaquan Yilu Jia 梅花拳一路架 . Si compone di 108 shi 势(figure) ed è divisibile in 4 duan 段(parti). La si può eseguire in coppia o in gruppo , esattamente come avviene per il Jiazi del ramo Xiaojia , e sempre come per quest’ultimo ramo ha 5 posture dove il praticante può eseguire alcuni cicli respiratori. E’ un esercizio aerobico dove però troviamo alcuni momenti in cui l’azione viene estremamente rallentato e la respirazione accompagna il movimento. Come avviene nel Taijiquan la forma ripete alcune figure moltissime volte , tanto che il maestro Wang Shouyi ha creato un esercizio di base che contiene tutte le principali per l’insegnamento ai bambini ed ai principianti in genere. Tale esercizio si chiama “Meihuaquan Shi liu shi 梅花拳十六势” (sedici forze del Meihuaquan). Come abbiamo visto lo stile raccoglie centinaia di forme dimostrative anche di altri stili , che testimoniano il forte interscambio intercorso tra i suoi praticanti e quelli degli altri stili diffusi nella medesima area geografica. Un esempio di ciò sono fome come il Meihua Tongbeiquan praticato a Dingtao. Per dare un idea numerica degli esercizi che compongono il Baijiazhi Meihuaquan, nell’area di Yuncheng (郓城) sono state contate 139 sequenze di Taolu e Duilian con e senza armi. Però esistono anche forme importanti per lo stile come il Meihuaquan Xinjia (梅花拳新架, nuova struttura del pugilato del fiore di prugno). Di questa forma ne parla Zhang Zuyao in un articolo scritto per la rivista Wutan: Meihuaquan Erlujia 梅花拳二路架 (la struttura del secondo percorso del pugilato del fiore di prugno) è anche detta Xin Jiazi (nuova struttura), si tratta di una struttura che è stata creata e organizzata relativamente di recente, semplice e facile da allenare, poco dispendiosa di energie, senza divisioni in livelli di pratica, i movimenti che la compongono derivano dal Laojiazi (stuttura antica). Non esiste una regola precisa su cosa insegnare , se non l’idea che esistono tre livelli di pratica Xia下 (inferiore) , Zhong 中 (medio) e Shang 上 (superiore) che indicano il livello dei praticanti, oltre a corrispondere ai livelli di Di 地(terra) , Ren 人(uomo) e Tian 天(cielo), e tre settori del corpo. Per prendere confidenza con il combattimento si inizia lo studio dei Duida 对打(colpirsi in coppia ) che diventano mano a mano sempre più complicati mantenendo una struttura centrale comune.

盛效武 Chéng Xiàowǔ (nostro zio marziale)
immagine presa in http://epaper.hezeribao.com/shtml/mdwb/20170324/352020.shtml

Anche in questo ramo si studiano i Bafangbu 八方步 che però vengono chiamati con il loro nome alternativo: Qunbu 群步(Gruppi di Passi) Xiao, Zhong e Da. Un esercizio che viene insegnato come propedeutico ai Chunbu è “Shi liu Zhang” 十六掌(sedici palmi), che unisce l’uso dell’Hubu 虎步 (passo della tigre) ad alcune figure fondamentali. Avanzando di livello si inizia lo studio delle armi tra cui le quattro principali. Tra le quattro armi principali (Gun, Dao, Qiang e Jian) il Jian (spada) viene studiata dopo le altre ed in seguito all’apprendimento del Qigong del Meihuaquan. Naturalmente anche per le armi si arriva all’apprendimento dei Duilian ed il tutto sfocia nel combattimento libero e nell’arte della guerra. Questo ramo di Meihuaquan è approdato a Taiwan, a causa delle ben note vicende politico-storiche, con i maestri Wu Tipang , Zhang Wuchen e Zhang Zuyao ( Chang Dsu Yao), che hanno dato vita ad una Scuola con gradi ed esami, sul modello e contenuti simili all’esperienza dello Zhongyang Guoshu Guan di Nanchino. Infatti Wu Tipang già in Cina aveva dato vita ad un istituto di Guoshu nella città di Heze. Il programma di insegnamento del Baijiazhi, che sull’isola assume il nome di Beipai Shaolin Meihuaquan (Pugilato del Fiore di Prugno della Scuola Shaolin del Nord), è quindi schematizzato ed inserito in un contesto didattico che ha più un sapore moderno e scolastico.
Sono previsti l’apprendimento dei fondamentali, 5 strutture dette Meihuaquan Yilujia, Erlujia, Sanlujia, Silujia e Wulujia [3] , numerose forme di armi [4] , Duilian con e senza armi, con più atleti contemporaneamente.

 

王守义 Wáng Shǒuyì, il nostro Shiye (nonno marziale), mentre mostra a Cao Guangchao (sue le foto) alcuni movimenti dei  群步 qúnbù

Duida con prevalenza di tecniche di mano e di piede (Quanjiao lei, 拳腳類)

Notare come il numero nel nome degli esercizi si incrementi gradualmente, ciò perché si riferisce ad un aumento progressivo delle tecniche che compongono l’esercizio, cosa che vale anche nei Duida di cadute. I nomi possono anche contenere l’ideogramma Tao (套, serie); per esempio il primo Duida che verrà considerato è detto anche Liutao Chui (六套捶, otto serie di colpi). Ad Heze prima dei Duida che seguono vengono collocati altri due esercizi: Toutao Chui (头套捶) e Ertao Chui (二套捶).

Duida con prevalenza di tecniche di rotolamento (Ditang lei, 地膛類)

Duida con un numero progressivamente maggiore di avversari

In un momento successivo del programma di insegnamento sono previsti quattro esercizi che mettono un praticante nella condizione di combattimento contro un numero crescente di opponenti (Due, Tre, Quattro, Cinque avversari).

梅花陣攻防 Meihua Zhen Gong Fang

Il lavoro di difesa degli schieramenti strategici del Fiore di Prugno è il livello più alto di apprendimento della Scuola di Taiwan. Si concretizza in alcuni complessi schemi di movimento di gruppo.

Le armi

secondo incontro per la nuova primavera del Meihuaquan di Heze
immagine presa da http://cgcmeihuaquan.blog.163.com/blog/static/30239577201102291554624/

Nell’articolo “Contenuti del Fiore di Prugno” compare anche un elenco di esercizi con armi che sono divisibili in tre categorie: 1) armi allenate individualmente [7] ; 2) armi allenate in coppia; 3) mano nuda contro armi. Come già sottolineato sopra, il tutto confluisce nello studio del combattimento libero.

note

  1. Articolo apparso in http://www.hzsq.gov.cn/news.php?id=215
  2. In questo articolo Sanlujia e Huajia vengono distinti chiaramente, ma non tutti concordano su questo punto. Cao Guangchao ha scritto un articolo su Sanlujia usando questo termine come sinonimo di Huajia. Lu Jianmin afferma chiaramente che la Huajia (struttura fiorita) è una sequenza che segue la struttura della Laojia, arricchita con tecniche in salto e che essa non è il Sanlujia.
  3. Questa quinta struttura è il Ditangquan 地躺拳, in Italia conosciuto come Shaolin 6-7-8-9-10
  4. Un elenco di armi è fornito nell’articolo “Le armi del Meihuaquan”, nella stessa sezione “Tecnica” del sito
  5. Zhang Zuyao 張祖堯, “Meihuaquan – Jianjie 梅花拳術-簡介”, pubblicato in origine sulla rivista Wutan
  6. Meihuaquan neirong 梅花拳内容
  7. L’elenco di questi esercizi di allenamento individuale compare nell’articolo “Le armi nel Meihuaquan” del nostro sito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...