L’Ideogramma Wu (Marziale)

Questi spunti riguardanti il Termine Wu sono presi da un articolo intitolato “Wushu: what’s in a name?”, di Byron Jacobs, , in https://wushusmartlab.com/archives/30215, in cui si disamina il significato recondito del termine Wushu, rileggendo in maniera critica il significato che attualmente si tende a dare in particolare al termine Wu di “fermare le armi”. Noi per fortuna avevamo avuto già una spiegazione della cosa da parte di Fabio Smolari. Con l’invito a leggervi l’articolo originale, ci auspichiamo che sia l’occasione per riflettere su alcuni temi che sono sempre più diffusi e fraintesi.

Copertina della rivista, in https://wushusmartlab.com/archives/30215

Oggi è ampiamente diffusa l’idea che il termine Wu significhi smettere di combattere. Ecco alcuni casi che testimoniano come questa idea è molto in voga,

Il carattere Wu, tuttavia, significa ‘fermare il combattere’. Pertanto, il significato più profondo dietro Wushu è promuovere la pace sulla violenza*

– Sito web dello Yale Wushu Club.

Zhi Ge Wei Wu, una delle prime definizioni di wu significa ‘smetti di combattere’. Questo illustra il significato pacifico originale di wu come vera forza, non il tipo di forza associato all’uso delle armi

— “Xin Yi Wu Dao – Heart -Mind: The Dao of Martial Arts” scritto da Zhongxian Wu.

In seguito realizzò che Wushu è composto da due caratteri cinesi, Zhi e ge, che significano “smettere di combattere“.

— Intervista di NPR con gli istruttori di Wushu Christopher Pei e Zhang Guifeng.

… Wu-shu significa letteralmente ‘abilità di smettere di combattere’ “.

— “Health, Longevity and the Martial Arts”, di Edmund Cruz.

Nella promozione del Wushu, sottolineiamo che il Wushu non è per combattere, ma per l’esercizio fisico (fitness) … Lo scopo del Wushu è impedire l’uso della forza

— Intervista condotta da Xinhua News con l’attuale segretario generale della Federazione internazionale di Wushu, Zhang Qiuping.

Questi sono solo alcuni esempi in cui l’idea che il termine wu o wushu è spiegato come “smettere di combattere”, trasmettendo nozioni di pace / passività e pacifismo. Anche se questa idea sembra essere ben diffusa nei tempi attuali e viene propagata da persone che ricoprono posizioni di autorità nelle arti marziali cinesi, la realtà etimologica del termine stesso così come l’uso storico ed il significato contestuale ci mostrano qualcosa di diverso.

Il termine wushu comprende due caratteri cinesi, wu e shu. Lo stesso carattere wu comprende due radicali, Zhi 止 e Ge 戈. Ge si riferisce a un antico tipo di arma che è noto come un pugnale-ascia costituito da una lama, tipo pugnale, che è montata su un’asta di legno. La versione più antica del Ge era in pietra e successivamente in bronzo. Fu utilizzato dalla dinastia Shang fino alla dinastia Han.

Inizialmente, il Ge fu utilizzato dai soldati di fanteria che operavano in formazione. È importante notare che il Ge era puramente un’arma di battaglia e di guerra e non era contemporaneamente uno strumento per la caccia o l’agricoltura. Osservando l’evoluzione del carattere, sembra che si sia evoluto gradualmente da un pittogramma dell’arma al carattere di oggi che ha ancora una forte somiglianza con la sua forma originale. Essendo un’arma uno strumento di conflitto e violenza, rimangono pochi dubbi su ciò a cui si riferisce questo termine e su cosa sia in realtà un Ge o un’ascia-pugnale. All’interno del tradizionale carattere cinese per paese o nazione – guo – il radicale Ge è incluso all’interno di un confine. Ciò indica che un paese è definito dal suo confine che è difeso dai suoi militari.

Evoluzione dell’ideogramma Zhi

Il secondo radicale contenuto nel carattere Wu è quello di Zhi, originariamente riferito a un piede umano. In effetti, il carattere Zhi inciso sulle ossa oracolari assomiglia a un piede e assomiglia molto a un’impronta umana. Quando si valuta l’evoluzione del carattere, c’è una progressione dall’immagine di un piede nel tempo alla versione odierna di esso. Anche se il significato originale si riferiva a un piede, aveva anche connotazioni connesse come stare in un posto.

Nel tempo, a seconda del suo utilizzo insieme ai caratteri di accompagnamento e al contesto, può aver acquisito alcuni significati correlati, ed è questo in generale il motivo da cui derivano i fraintendimenti del suo significato e quindi di conseguenza i fraintendimenti del significato del carattere Wu, soprattutto in inglese. Diamo prima un’occhiata ad alcuni termini che comprendono il carattere Zhi e il loro significato:

Zhi Zhu 止住 – fermarsi, desistere – L’azione di fermare qualcosa, come ad esempio fermare l’emorragia dopo essere stato tagliato.

Ting Zhi 停止 – richiamare, sospendere – Come ad esempio sospendere una lezione in corso. In realtà, il carattere cinese ting significa fermarsi nel senso più vicino alla parola inglese.

Jin Zhi 禁止 – proibire, fermare qualcosa. Ad esempio, se fosse vietato fumare in un’area, la segnaletica utilizzerebbe questo termine. Si riferisce a un’azione che proibisce a qualcos’altro di verificarsi.

Zu Zhi 阻止 – prevenire, bloccare qualcosa. Ad esempio, l’azione di proteggersi da un attacco. L’azione di bloccare o fermare un attacco a qualcosa.

Come si può osservare in questi pochi esempi, il termine Zhi ha numerose connotazioni a seconda di quale termine gli viene utilizzato insieme, così come a seconda del contesto in cui viene utilizzato. Non si tratta semplicemente di smettere o cessare di fare qualcosa o rinunciare a fare qualcosa. Con questo termine, zhi, l’azione di fermarsi è multiforme, incluso il cessare il movimento, impedire che qualcosa accada e, soprattutto, un’azione che ferma o impedisce che qualcosa accada. Letteralmente agire per impedire che qualcosa accada, non semplicemente l’idea di non azione. Quando si guarda più in profondità il significato originale della parola insieme al suo utilizzo, possiamo vedere che l’idea dietro il piede o l’impronta implica anche il concetto di stare in un posto, per mantenere la propria posizione, per difendere qualcosa, che di per sé è un’azione che impedisce che accada qualcosa, ad esempio contrastare l’attacco o l’avanzata di un nemico.

Con questa comprensione, combinata con il termine Ge che come abbiamo già mostrato si riferisce a un’arma militare, otteniamo un’immagine più chiara e una migliore comprensione del significato e dell’intenzione intrinseca del termine Wu. Guardando l’evoluzione del carattere vediamo chiaramente che include il radicale di un piede sotto un’arma, il Ge.

È l’immagine di una persona che impugna un’arma da guerra mentre si trova in piedi, ad esempio in formazione militare, contro un nemico o persino un esercito. Tali azioni e sforzi sono svolti da coloro che hanno il compito di difendere o ampliare il territorio di una tribù, di un regno o di una nazione, e queste persone sono soldati che costituiscono la base dell’esercito.

Sembra che il significato diretto di Wu sia marziale, come in qualsiasi azione marziale intrapresa durante un conflitto. Il dizionario Merriam-webster definisce marziale come segue “Di …., relativo o adatto per la guerra o un guerriero”. Questo sguardo più da vicino al carattere Wu ci permette di capire che l’idea diffusa che Ge significhi combattere e Zhi significhi fermarsi è in qualche modo semplificata e quindi priva di accuratezza.

statuetta raffigurante il Re Zhuang

L’idea che il carattere Wu significhi “smettere di combattere” o “fermare la violenza” può essere fatta risalire al re Zhuang 莊王 degli Zhou 周 che regnò come monarca durante la dinastia Zhou (dal 613 al 591 a.C.). Noto come uno dei cinque egemoni per merito della sua potenza militare, il re Zhuang era un potente sovrano che si impegnò in numerose campagne militari e tentò di ottenere il controllo della Cina. A seguito di uno dei suoi numerosi successi militari contro i Jin, uno dei suoi ministri suggerì di raccogliere i cadaveri dei soldati sconfitti e di ammassarli come dimostrazione di forza. A seguito di questo aneddoto, si sostiene che il re Zhuang abbia detto che il carattere Wu è composto da Zhi e ge, inferendo il concetto di cessare l’aggressività come virtù.

Anche se questo suona come un’errata interpretazione linguistica da quanto precedentemente dimostrato, è tuttavia più importante notare che questa idea non era pervasiva. Ciò a cui si faceva riferimento qui non era il significato intrinseco del carattere Wu, ma piuttosto come il re Zhuang pensava che qualcuno che aveva il potere, in questo caso il potere militare, avrebbe dovuto comportarsi. E questa idea, anche se errata, è stata portata avanti fino ad oggi: non significa che Wu o marziale significhi non combattere, ma piuttosto che tale potere implica che sia esercitato con eticamente, e questo ci riporta ancora al significato fondamentale di Wu Shu, cioè arti e metodi marziali.

un edizione del Wubeizhi di Mao Yuanyi

Nell’anno 1621 della dinastia Ming fu scritto il fecondo manuale militare di Mao Yuanyi 茅元仪 intitolato Wu Bei Zhi 武备志 (documenti sulla preparazione militare).

Mao, essendo egli stesso un ufficiale militare durante la dinastia Ming, ha compilato quest’opera monumentale che comprende 240 volumi, 10405 pagine e più di 200.000 caratteri cinesi, rendendolo il libro più lungo nella storia cinese che si occupa di affari militari. Il Wu Bei Zhi presenta 5 sezioni che trattano teoria militare, tattiche, formazioni / addestramento, logistica, terreno e meteorologia. Tutto il suo contenuto è focalizzato esclusivamente sugli affari e sulle applicazioni militari e questo rafforza ulteriormente il fatto che il termine Wu si riferisce agli aspetti militari e marziali.

immagine all’interno del decimo volume del Wubeizhi

Casualmente, il nome Wu Bei Zhi è pronunciato “Bubishi” in giapponese e questo è il nome della più antica testimonianza delle arti marziali di Okinawa e considerato la Bibbia del Karate.

Inoltre, più recentemente, durante la dinastia Qing, come nel caso della maggior parte delle dinastie precedenti in Cina, per poter prestare servizio all’interno dell’esercito, si doveva passare attraverso il procedimento di esame militare, noto come sistema Wu Ke 武科 o “sistema di esame militare”.

Wuke Dao

I candidati dovevano superare vari test fisici, incluso tendere un pesante arco da guerra noto come Wu Ke Gong 武科弓[ma soprattutto dovevano colpire dei bersagli], il sollevamento di una pesante pietra nota come Wu Ke Shi 武科石, brandire un’arma pesante nota come Wu Ke Dao 武科刀. Il nome del sistema di esame così come i nomi dati a ciascuno di questi oggetti che vi erano usati includono tutti il termine Wu, sottolineando ancora una volta che, fino alla dinastia Qing, Wu significava marziale.

Wuke Gong

[Quelle che seguono sono una serie di riflessioni dell’autore sull’ INTENZIONE che a suo parere dovrebbe animare la pratica Marziale per definirsi tale]

Mentre il nucleo cruciale delle arti marziali era incentrato sull’implementazione delle armi, poiché un’arma darà sempre un ovvio vantaggio, nel tempo i metodi e il contenuto delle arti marziali si sono evoluti per includere anche pratiche a mani nude e possiamo vederlo a vari livelli nel corso della storia anche in culture diverse. Detto ciò, l’essenza del termine WUSHU è costituita in maniera importante dal nucleo dei metodi di combattimento tra persone.

I concetti di non violenza. pacifismo e salute non sono il significato centrale, né lo è l’essenza sottostante delle pratiche marziali. Sebbene la pratica delle arti marziali offra numerosi vantaggi, il miglioramento della salute e della vitalità, così come il miglioramento culturale e morale, non sono che effetti collaterali e sottoprodotti della pratica stessa, non ciò per cui i metodi e le pratiche sono stati progettati principalmente. Questi effetti collaterali si manifestano solo attraverso la corretta pratica di queste arti e la corretta pratica dipende in primo luogo e principalmente dall’avere l’intenzione corretta e la comprensione essenziale della pratica stessa.

WUSHU è arti marziali, il che significa che questo è un metodo di attacco e difesa, e questo dovrebbe essere l’obiettivo della pratica del Wushu. come è sempre stato.

I concetti di non violenza, pacifismo e salute non sono il significato centrale né l’essenza sottostante delle pratiche marziali. La pratica delle arti marziali offre numerosi benefici, una migliore salute e migliore vitalità, nonché un miglioramento culturale e morale, che sono solo effetti collaterali e sottoprodotti della pratica stessa, non ciò per cui i metodi e le pratiche sono stati progettati principalmente. Questi effetti collaterali si manifestano solo attraverso la pratica corretta di queste arti e la corretta pratica dipende in primo luogo e principalmente dall’avere l’intenzione corretta e la comprensione essenziale della pratica stessa.

Wushu è arti marziali, il che significa che questo è un metodo di attacco e difesa, e questo dovrebbe essere l’obiettivo della pratica WUSHU, come è sempre stato, mentre nel tempo i metodi, le filosofie e il contenuto di vari stili di Wushu si sono evoluti, il la radice principale di ciò che li definisce è rimasta la stessa.

Senza questa idea fondamentale di attacco e difesa che definisce l’intera pratica, i metodi cambieranno gradualmente, andando fuori strada e non saranno più un’arte marziale. In quanto tali, i benefici ottenuti non saranno più gli stessi. All’interno di qualsiasi arte marziale, il perfezionamento fisico del movimento ha un obiettivo singolare che è il miglioramento sia dell’efficacia che della manifestazione della forza delle tecniche stesse, non semplicemente dell’estetica della ginnastica ritmica. Sebbene possano condividere determinati aspetti, i loro obiettivi e metodi sono diversi.

Sebbene si possa praticare il Wushu per una serie di ragioni e sperare di non aver mai bisogno di utilizzare le proprie abilità marziali, tuttavia, il contenuto e lo spirito sottostante della pratica dovrebbero essere in linea con la verità del nome. È Wushu, o arte marziale, e il suo metodo e la sua pratica dovrebbero essere pienamente in linea con questo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...