Le Origini del Tongbeiquan

Immagine di uno dei tanti manuali dello stile

Le nostre Wikipedia (ovvero voci di Wikipedia di cui siamo gli autori principali)
In questo caso riprendiamo una parte della voce enciclopedica relativa al Tōngbèiquán. Il lavoro fatto su wikipedia risulta vecchio e lacunoso, infatti le informazioni erano prese da fonti in lingua inglese o francese e spesso non avevano riferimenti bibliografici a supporto. Come vedremo vi sono molte attribuzioni e risulta difficile trovare un filo comune. La stessa epoca di fondazione varia moltissimo dal periodo delle Primavere e degli Autunni e degli Stati Combattenti, all’epoca Song, all’epoca Ming, ecc.

Il Tōngbèiquán (通背拳, Pugilato della Schiena Libera, oppure Pugilato che Attraversa la Schiena), è uno stile di arti marziali cinesi del nord della Cina. Anche chiamato Tōngbìquán (通臂拳, Pugilato delle Braccia Fluide) o ancora Pugilato del Preparare la Schiena (通备拳, Tōngbèiquán).

Le Origini ?


Il primo scritto che cita il Tōngbèiquán è opera di Huang Zongxi, un famoso studioso dell’epoca della dinastia Ming, che testimonia come, secondo lui, il Tōngbì通臂 sia la migliore tra tutte le scuole di Wushu:

la protezione divina delle Braccia Fluide è la più alta“[1].

Egli nella sua biografia di Wang Zhengnan (王征南), affermò che il Tongbi è il Changquan:

Braccia Fluide, cioè Pugilato Lungo“[2][3].

Tutto ciò testimonia che già in epoca della dinastia Ming esisteva una scuola chiamata Tōngbì, ma lungi dal dimostrare che si tratta della stessa scuola.

Baiyuan – Scimmia Bianca

Illustrazione del romanzo “La nascita di Guān Gōng” (关公出世) dal titolo “L’Immortale Scimmia Bianca insegna Tecniche di Lama”白猿仙教授刀法

“Metodo del Pugilato Tōngbèi 通背拳法, scritto da Wǔ Tiánxī 武田熙 e pubblicato nel 1937 spiega che nel periodo degli stati combattenti un certo Báiyuán (白猿) avrebbe creato questo pugilato. In origine questo personaggio si sarebbe chiamato Bái Shìkǒu (白士口), zi Yīsān (衣三), il cui nome monastico Taoista sarebbe stato Dòng Língzǐ (动灵子). Vissuto sull’Emeishan in Sichuan, ebbe moltissimi discepoli e venne chiamato dai suoi contemporanei Báiyuán Dàorén(白猿道人, il prete Taoista Scimmia Bianca). Scimmia Bianca insegnò solo a tre amici: il primo Wáng Dào 王道, il secondo Lǐ Yì 李义, il terzo Hán Chéng 韩成.[4]

Sempre nel libro di Wǔ Tiánxī possiamo leggere:

Nei tempi antichi [il Tōngbèiquán] era detto Scuola che Attraversa la Schiena 通背门, detta Xīnjīmén 心机门, in seguito cambiato in Scuola di Scimmia Bianca 白猿门. Oggi è detta Scuola della Scimmia che Attraversa la Schiena 通背猿门, comunemente detta Scuola che Attraversa la Schiena 通背门. I praticanti islamici la chiamano Scuola in Movimento 行门, Pugilato in Movimento 行拳 oppure Pugilato Lungo 长拳.

Come spiegheremo in seguito Chén Tuán, un altro personaggio a cui è attribuita la fondazione della scuola, avrebbe insegnato a Sītú Xuánkōng 司徒玄空 che sarebbe Scimmia Bianca Vecchio Uomo 白猿老人. Secondo questa versione egli avrebbe insegnato a sua volta a personaggi che non hanno nulla a che vedere con quelli testè citati.

Nel “Canto del Pugilato dei preti Taoisti dell’éméi” 峨嵋道人拳歌, scritto da Táng Shùnzhī 唐顺之 (1507-1560) durante l’epoca Ming si parla di Scimmia Bianca:

Dai preti Taoisti escono più novità, ma sono insegnate da Scimmia Bianca del Monte Shēn [5]

Quadretti che raffigurano “Scimmia Bianca Ruba la Pesca” (Báiyuán Tōutáo 白猿偷桃) e “Scimmia Bianca porge i suoi Rispetti Filiali alla Madre”(Báiyuán Xiàomǔ 白猿孝母)

Un antica leggenda vuole che Sūn Bìn 孙膑, il famoso stratega, abbia colto Scimmia Bianca a rubare la Pesca dell’immortalità 仙桃 e fosse sul punto di ucciderlo. Scimmia Bianca spiegò che la pesca era un regalo che voleva fare a sua madre in segno di rispetto filiale, perciò Sūn Bìn lo graziò e gli diede la possibilità di prendere una pesca. Scimmia Bianca in segno di gratitudine donò a Sūn Bìn la “Arte della Guerra” [è utilizzato il termine 兵书, cioè Libro Militare]. Da questo episodio provengono sia delle opere teatrali sia delle sequenze e delle tecniche marziali, infatti per esempio “Scimmia Bianca Ruba la Pesca” (Báiyuán Tōutáo 白猿偷桃) è il nome di un Taolu di Qixing Tanglangquan e di un opera del Teatro di Pechino 京剧 ed allo stesso modo “Scimmia Bianca Prende la Pesca” (Báiyuán Qǔtáo 白猿取桃) è il titolo di un opera del teatro tradizionale del Sud della Cina.

Le Scimmie Bianche sono esseri magici di cui sono ricche sia la mitologia che la letteratura Cinese. Solo per citare alcuni esempi:

  • Il Classico dei Monti e dei Mari 山海經
  • Le Primavere e gli Autunni di Wú Yuè 吳越春秋
  • Novella della Canonizzazione degli Dei 封神演義
  • Gli Otto Immortali si Battono con Scimmia Bianca 八仙鬥白猿
  • La Fanciulla Spadaccina Yuè 越女劍

Lo studio di Annotazioni sui Pellegrinaggi del Grande Tripitaka 大唐三藏取經詩話 che sarebbe il prototipo del più famoso Viaggio ad Occidente 西遊記 rivelerebbe che in origine Sūn Wùkōng 孫悟空 sarebbe stato una Scimmia Bianca.

Frammento di un manuale dello stile in cui si descrive la genesi di uno dei quattro rami. Nello specifico questo frammento parla di Chen Tuan
Altro frammento in cui è descritta l’origine degli altri tre rami del Tongbeiquan

L’articolo La Letteratura su Scimmia Bianca Paragonata all’Influenza del Tōngbèiquán 白猿文化对通臂(背)拳的影响 riferisce che i Manuali di Pugilato delle Scuole di Tōngbèiquán della Via della Mucca e della Scimmia Bianca descrivono i maestri che avrebbero tramandato le “quattro ramificazioni”, incorporando frasi prese direttamente da Viaggio ad Occidente. Queste sarebbero le prove dell’influenza testuale del Viaggio ad Occidente sulla tradizione Tōngbèi:

Il Tōngbèi ha “Quattro Generazioni di Scimmie Mescolate” 四猴混世.

  1. Il Cuore di Scimmia Tōngbèi 通背心猿, cioè Tōngbèi della Scimmia Bianca, anche detto “Scimmia Tōngbèi” 通背猿猴, che è stato tramandato durante la dinastia Song da Chén Tuán 陈抟, detto “colui che afferra il sole e la luna, che restringe mille montagne, che distingue bene e male, che soffia via i vicoli dell’universo” 拿日月,缩千山,辨休咎,靡弄乾坤;
  2. Il Cuore della Polarità Tōngbèi 通背心极, cioè il Tōngbèi di Shaolin, anche detto “Cavallo Scimmia dalla Groppa Rossa” 赤尻马猴, che è stato tramandato nel tempio Shaolin da Huìkě 慧可, con il titolo onorifico di “colui che incontra gli affari umani, che conosce Yin Yang, che è un anirivieni di beatitudine, che sfugge alla morte e prolunga la vita ” 会人事,晓阴阳,喜出入,避死延生;
  3. Il Cuore dell’Intenzione Tōngbèi 通背心意, cioè il Tōngbèi che Fende e Appende 劈挂通背, anche detto “Scimmia di Pietra Nata dal Cielo”天产石猴, che è stato tramandato durante la dinastia Ming da Fèi Dàhéng 费大恒, detto “colui che attraversa il cambiamento, che conosce il tempo del cielo, che conosce i principi della terra, muove le stelle e scambia le costellazioni ” 通变化,识天时,知地理,移星换斗;
  4. Il Cuore del Vigore Tōngbèi 通背心劲, cioè il Tōngbèi Pugilato a Grappolo 串拳通背, anche detto “Macaco dalle Sei orecchie”六耳弥猴, che è stato tramandato durante la dinastia Ming da Sī Túkōng 司徒空, con il titolo onorifico di “colui che ha una buona arguzia, che può discernere i principi, conoscere il prima e il dopo, che ha chiare tutte le diecimila cose” 善灵犀,能察理,知前后,万物皆明.

Come si può notare sono citati personaggi di cui abbiamo parlato in precedenza e di cui parleremo in seguito.

Immagine presa da una ristampa del manuale che citiamo in seguito

Secondo l’articolo “Indagine sui segreti del Manuale del Tōngbeiquán della dinastia Ming” 明朝《通臂拳谱》探秘 [6] il manuale che ne è oggetto sarebbe stato scritto alla fine della dinastia Ming da Zhōu Quán 周全 (una prima versione fu scritta nel 1644). Secondo quando scrive Zhōu Quán (che ne era sesta generazione) il Tōngbeiquán (scritto 通臂拳) fu originato da Dǒng Chéng 董成 che lo aveva preso dall’immortale Vecchia Scimmia Tōng Bei 通臂老猿仙 e questo è il motivo per il nome dello stile. Questo nome ci rimanda ad un personaggio dello Shuihu Zhuan (水滸傳, Novella sul Bordo dell’Acqua), cioè Hóu Jiàn 侯健 che era soprannominato Tōngbìyuán 通臂猿.

Hóu Jiàn 侯健

Secondo la voce dell’Enciclopedia Baidu intitolata Tōngbèiquán dell’Immortale Scimmia Bianca 白猿仙通背拳, Dǒng Chéng, zì Zǐshēng 字子生, detto Maestro della Pubblica Morale 公德先生, è registrato nel periodo di mezzo della dinastia Ming a Huáiqìngfǔ 怀庆府. Durante la sua vecchiaia Dǒng Chéng viaggiò in Shanxi 山西 e ne villaggio Xǔgētào 许圪套村 della prefettura di Zé 泽州府 trasmise il suo pugilato ai membri della famiglia Xǔ 许. Durante il regno di Qianlong dei Qing (1736-1796) Xǔ Xiùwén 许秀文 e Xǔ Xiùwǔ 许秀武 si trasferirono presso il villaggio Gāoyáohé 高窑河村 di Jiāozuò 焦作 in Henan dove la scuola di pugilato si sviluppò. Attualmente un membro della famiglia, Xǔ Wěizhàn 许伟战 si occupa di tramandare lo stile e di fare ricerche.

Nell’articolo “Guǐ Gǔzǐ ha Creato il Tōngbèiquán come Metodo per Sopravvivere Assorbendo le Cose Migliori”鬼谷子创通背拳 求生之法取其精华 si legge invece che lo Yuánxiān Tōngbèiquán 猿仙通背拳 è stato creato durante il periodo della dinastia Song Settentrionale (960-1127) da un monaco buddista 和尚 del Tempio Jìngyǐng 净影寺 nei confini di Xiūwǔxiàn 修武县 di Jiāozuò 焦作. Questo articolo identifica lo Yuánxiān Tōngbèiquán 猿仙通背拳 con la “Scuola di Pugilato della Scimmia” 猿拳 descritta nel Manuale di Pugilato Bastone Sciabola e Lancia del Tempio Shaolin 少林寺拳棍刀枪谱 pubblicato nel 1134. Guō Wànqīng 郭万清 e Zhāng Wénkuí 张文魁 tramandarono la “Scuola di Pugilato della Scimmia” a un nativo di Luòyáng 洛阳, che faceva di cognome Dǒng 董 e di nome Chéng 成 ed era detto Maestro della Morale Pubblica 公德先生. Anche questo articolo riporta che Dong insegnò poi ai membri della famiglia Xǔ.

Han Tong

Secondo i praticanti di Tanglangquan in epoca Song un certo Hán Tōng (韓通) praticava Tongbeiquan e questo personaggio risulta associato a tale stile nel manuale Shaolin Yibozhenchuan (少林衣钵真传) [7]. In pratica nel Tanglangquan si tramanda che il proprio stile è il risultato della fusione di altre 18 scuole, tra cui il Tongbeiquan di Hán Tōng.

Liu Guoshun 柳国顺 [8] riporta un Cantico delle tecniche di mano delle 18 famiglie 十八家手法歌 (Shiba Jia Soufa Ge) in cui si legge

la forza che attraversa la schiena di Han Tong in qualità di genitrice.

Hán Tōng 韩通 era anche il nome di un generale della Dinastia Zhou Posteriore (951-960). Egli fu ucciso quando Zhào Kuāngyìn 赵匡胤, fondatore dei Song, salì al potere. Non è detto che si tratti dell’omonimo personaggio citato nel Shaolin Yibozhenchuan.

Qualcuno ha voluto trovare un’attinenza tra il nome di questo personaggio ed il nome dello stile;

Chen Tuan

Chen Tuan

Per altri sarebbe una creazione di Chén Tuán (陈抟) durante la fine della dinastia Tang e gli inizi della dinastia Song e poi insegnato nell’epoca della dinastia Qing da Lǔ Yúnqīng (鲁云清) a Qí Xìn (祁信), Qí Tàichāng (祁太昌) e a Shí Hóngshèng (石鸿胜).

Chén Tuán (871-989), per qualcuno era originario della provincia di Henan, per altri della zona di Chongqing, oppure dell’Anhui o dello Shaanxi. Fu un famoso esponente della Religione Taoista, un maestro nelle Pratiche Divinatorie 占卜 e considerato un Immortale 神仙. E’ considerato il creatore di alcune pratiche ginniche di Elisir Interno e a lui sono attribuiti i libri “Libro Completo di Numerologia Astrologica delle Stelle Purpuree”(紫微斗數全書) e Libro Illustrato sul Senza Polarità (無極圖說). Anche il Liùhé Bāfǎquán 六合八法拳 lo indica come proprio fondatore.

Manuale Famigliare dei Nomi delle Generazioni di Tōngbèiquán 通背拳历代名家谱 compilato nel 2000 da una Associazione di Ricerca sul Tongbeiquan di Pechino, si può notare Chen Tuan Laozu, Situ Xuankong, Bai Yunfeng, Shi Zhitong, Zhang Runfeng e Lu Yunqing

Studenti della scuola della Via della Mucca 牛街 di Pechino riferiscono:
Secondo ciò che è scritto nei vecchi manuali: in accordo con la leggenda il tōngbèiquán ha avuto inizio dal Vecchio Antenato Chén Tuán 陈抟老祖 (il cui nome all’età adulta era Túnán 图南, originario della città di Háozhōu 毫州真, che fu soprannominato Xīyí 希夷). In seguito fu anche tramandato a Sītú Xuánkōng 司徒玄空, il cui nome monastico Taoista era Scimmia Bianca Vecchio Uomo 白猿老人. Durante il regno di Wànlì della dinastia Ming, Sītú Xuánkōng lo insegnò a Bái Yùfēng 白玉峰, Hè Chūnlián 贺春连…[9]

Altri

Báiyuán Tōngbèiquánpǔ白猿通背拳谱 del 1983, in cui tra i maestri che hanno tramandato lo stile compaiono Lǔ Yúnqīng (鲁云清), Qí Tàichāng (祁太昌) e Shí Hóngshèng (石鸿胜)

Per Xiu Jianchi, uno dei più famosi maestri di Tongbeiquan del 1900, questo stile sarebbe stato tramandato da Gui Guzi (鬼谷子), che praticava il Taoismo sulla montagna Yunmenshan (云蒙山) e si ispirò all’imitazione delle scimmie. Lo stile fu trasmesso durante il regno di Yongdao della dinastia Qing, da Qi Taichang, figlio di Qi Xin. Qi Xin (祁信), originario dello Zhejiang, partecipò alla Rivolta dei Nian (捻) e, viste le vicissitudini della rivolta, fu costretto a stabilirsi in Hebei. Egli durante il regno di Daoguang, nell’epoca della dinastia Qing, insegnò il Tongbeiquan in Hebei (in particolare nella contea di Gu’an, 固安县 Gu’anxian), oltre che nelle aree amministrative di Pechino e Tianjin e nel Liaodong (辽东).[10]

Gui Guzi

In realtà a queste origini antichissime non credono neppure i praticanti stessi che sovente si limitano a scrivere delle origini recenti e a stilare lignaggi di poche generazioni.

I libri Scuola di Pugilato che si avvolge attraversando la schiena 通背缠拳 [11] e Tongbeiquan dello Stile Shā (volume sui fondamentali) 沙式通背拳(基础篇) [12] ne fanno risalire l’origine in epoca Qing durante il regno di Qianlong (1736-1795). Il primo testo riporta che Guō Yǒngfú 郭永福 dell’Henan trasmise l’Hóngtòng Tōngbèiquán 洪洞通背拳 circa nel 1777; il secondo testo riferisce che dall’Hóngtòng Tōngbèiquán, in seguito si crearono le ramificazioni della famiglia Qi.

Secondo l’articolo “notizie false o infondate del libro Tongbei Quanfa di Wu Tianxi”[13] molte notizie sulle origini del Tongbeiquan sono perlomeno senza fondamento, portando ad esempio: Gui Guzi, Sun Bin (孙膑) , Han Tong, Baiyuan, Han Laodao (韩老道) come fondatori dello stile.

I Siti ed i Libri su Cui si Basava Wikipedia

Appunti sugli Apparati Pugilistici delle Arti Marziali Cinesi 中国武术拳械录 del 1993

https://digilander.libero.it/laoxu/Ita5-3-7.htm Sito in lingua Italiana che riprende, tendando di tradurle delle voci di un enciclopedia del Wushu (中国武术拳械录) a cui il maestro Xu Hao ha collaborato.

https://www.sinoptic.ch/wushu/tongbiquan.htm Sito in lingua francese

Wu Bin, Li Xingdong e Yu Gongbao, Essentials of Chinese Wushu, Foreign languages press, Beijing, 1992, ISBN 7-119-01477-3


Carmona José, De Shaolin à Wudang, les arts martiaux chinois, Gui Trenadiel editeur. ISBN 2-84445-085-7

Note

[1] Questo lo scritto di Huang: 佑神通臂最为高, You shen Tongbi zuiwei gao

[2] Huang Baijia黄百家, Wang Zhengnan muzhiming 王征南墓志铭. In questo testo compare questo scritto “Tongbi, Changquan Ye” (通臂,长拳也)

[3] Ciò che si trova in quel testo viene riferito anche da Duan Peijing 段佩晶, Wuxing Tongbeiquan zhi Wuxing Xiangshengxiangke 五行通背拳之五行相生相克 (la mutua creazione e distruzione dei cinque agenti nel Wuxing Tongbeiquan), articolo apparso in origine sulla rivista Jingwu nel numero 4 del 2009

[4] Questo è il testo che troviamo nel libro:

通背门,为战国时白猿者所传,至今已两千余年。白猿,姓白,名士口,字衣三,道号动灵子
“La scuola Tōngbèi fu tramandata nel periodo degli stati combattenti (475-221 a.C.) da Báiyuán (白猿) e fino a oggi conta già duemila anni di storia. Báiyuán, cognome Bái 白, detto Shìkǒu (士口), zi Yīsān (衣三), nome monastico Taoista sarebbe stato Dòng Língzǐ (动灵子).

古时称通背门,曰心机门,后改为白猿门。今有称通背猿门,普通称通背门,清真教人,练通背门者,称行门、行拳或长拳。白猿,传艺时,只传三友:一、王道,二、李义,三、韩成

[5] 道人更自出新奇, 乃是深山白猿授

[6] Liú Liányáng 刘连洋, 明朝古籍《通臂拳谱》探秘, pubblicato sulla rivista 精武 nel numero 06 del 2006

[7]Liu Guoshun 柳国顺, Tanglangquan zenme hui shi “Shiba cou” huo “Shiqi cou” ercheng 螳螂拳怎么会是“十八凑”或“十七凑”而成, articolo apparso sulla rivista Jingwu nel numero 5 del 2009

[8]Qixing Tanglang Quanpu 七星螳螂拳谱 scritto dal G.M. Li Zhan Yuan 李占元 nel 1965. Chen Leping appartiene al lignaggio di questo maestro. Questo lo scritto in Cinese: 韩通的通背为母

[9] Questo è il testo in cinese 牛街学人有:“据老谱记载:通背拳始自宋陈抟老祖(字图南,毫州真源人,赐号希夷)相传,后又传司徒名玄空道号白猿老人。明万历年间,司徒玄空传白玉峰、贺春连……” Preso dall’articolo La Letteratura su Scimmia Bianca Paragonata all’Influenza del Tōngbèiquán 白猿文化对通臂(背)拳的影响

[10] Xiu Jianchi修剑痴, Xu Yu 序语, 1931)

[11] Xu Tiansheng 徐天生, Tongbei Chanquan 通背缠拳, Shanxi Kexue Jishu Chubanshe, 2000, ISBN 7-5377-1667-6

[12] Shā Jùnjié 沙俊杰, Shāshì Tōngbèiquán (jīchǔpiān) 沙式通背拳(基础篇), Renmin Tiyu Chubanshe, 2012

[13] Han Baoxuan 韩宝轩 , Wu Tianxi “Tongbei Quanfa” yi shu de echuan 武田熙《通背拳法》一书的讹传 (notizie false o infondate del libro Tongbei Quanfa di Wu Tianxi), articolo pubblicato in origine nel numero 8 della rivista Jingwu del 2007

English Version

Version Francais

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...